Disturbo bipolare: sintomi, test, cause, cure

Il disturbo bipolare è una malattia mentale caratterizzata da sbalzi estremi dell’umore. I sintomi includono uno stato d’animo “acuto” chiamato episodio maniacale ed episodi di depressione. È un disturbo dell’umore, anche noto come malattia bipolare, malattia maniaco depressiva, psicosi maniaco depressiva, depressione maniacale o disturbi dello spettro bipolare.

Quest’ultimo è il termine più corretto in quanto si distinguono Disturbo bipolare di I tipo, Disturbo bipolare di II tipo, Disturbo ciclotimico (o ciclotimia) e Disturbo bipolare non altrimenti specificato (DSM-V).

Le persone con il disturbo possono avere problemi nelle attività quotidiane a scuola o al lavoro, o nel mantenere relazioni. Non c’è una cura, ma ci sono molti trattamenti disponibili per eliminare i sintomi. Ecco i segni del disturbo bipolare da tenere d’occhio.

Coltiva il benessere ogni giorno, è facile: seguici su Facebook.


Indice

 

Disturbo bipolare in breve

Il disturbo bipolare non è una malattia rara. Infatti, il 2% delle persone avrà una diagnosi di questo tipo in vita sua. L’età media in cui le persone con disturbo bipolare iniziano a mostrare i sintomi è 25 anni.

La depressione causata dal disturbo bipolare dura almeno due settimane. Si parla di episodio depressivo maggiore. Un episodio maniacale può durare per diversi giorni o settimane. Alcune persone hanno episodi di questo tipo più volte all’anno, mentre altre pochi.

 

Sintomi del disturbo bipolare

disturbo bipolare sintomi

Anche se non è raro, il disturbo bipolare può essere difficile da diagnosticare a causa dei vari sintomi.

Ci sono tre sintomi principali del disturbo bipolare: mania, ipomania e depressione.

 

Mania

Durante la mania (episodio maniacale), una persona con disturbo bipolare può sentirsi molto emotiva. Può sentirsi eccitata, impulsiva, euforica e piena di energia. Durante la mania, può anche fare:

  • Spese folli
  • Sesso non protetto
  • Uso di droga

 

Ipomania

L’ipomania (episodio ipomaniacale) è spesso associata al disturbo bipolare II. È simile alla mania, meno grave. Rispetto alla mania, l’ipomania potrebbe non causare problemi al lavoro, a scuola o nelle relazioni sociali. Tuttavia, l’ipomania comporta sbalzi nello stato d’animo.

 

Episodio depressivo maggiore

Durante un episodio depressivo maggiore potresti provare:

  • Tristezza
  • Rassegnazione
  • Scarsa energia
  • Nessun interesse per le attività che prima amavi
  • Periodi di troppo o poco sonno
  • Pensieri suicidari

 

Episodio misto

Se hai il disturbo bipolare, i sintomi possono includere un episodio misto: soddisfa i criteri sia di mania che di episodio depressivo maggiore.

disturbo bipolare test

Sintomi del disturbo bipolare nelle donne

Il disturbo bipolare colpisce lo stesso numero di uomini e donne. Tuttavia, i sintomi principali possono essere diversi tra i due sessi. In molti casi, la donna con malattia bipolare può:

  • Avere il disturbo più tardi nella vita, a 20 o 30 anni
  • Avere episodi più lievi di mania
  • Sperimentare più episodi depressivi rispetto agli episodi maniacali
  • Avere quattro o più episodi di mania e depressione in un anno (ciclismo rapido)
  • Sperimentare altre condizioni allo stesso tempo: problemi alla tiroide, obesità, disturbi d’ansia ed emicrania

Le donne con disturbo bipolare hanno anche più ricadute. Si ritiene che ciò sia causato dagli sbalzi ormonali legati al ciclo, alla gravidanza o alla menopausa.

Coltiva il benessere ogni giorno, è facile: seguici su Facebook.

Sintomi del disturbo bipolare negli uomini

Gli uomini possono avere sintomi del disturbo bipolare in modo diverso delle donne. Gli uomini con il disturbo possono:

  • Ricevere la diagnosi prima nella vita
  • Provare episodi più forti, in particolare episodi maniacali
  • Abusare di sostanze

Gli uomini con disturbo bipolare, rispetto alle donne, cercano meno aiuto medico in autonomia. Sono anche più propensi al suicidio.

 

Tipi di disturbo bipolare

Esistono tre tipi principali di disturbo bipolare: bipolare I, bipolare II, disturbo ciclotimico e bipolare non altrimenti specificato.

 

Disturbo bipolare I

Il disturbo bipolare I è definito dalla comparsa di almeno un episodio maniacale. Potrebbero verificarsi episodi depressivi maggiori o misti prima e dopo l’episodio maniacale. Questo tipo di bipolarismo colpisce allo stesso modo uomini e donne.

 

Disturbo bipolare II

Le persone con questo tipo di disturbo bipolare hanno un episodio depressivo maggiore che dura almeno due settimane. Hanno anche almeno un episodio ipomaniacale che dura circa quattro giorni. Questo tipo di disturbo bipolare è più comune nelle donne.

 

Disturbo ciclotimico

Le persone con disturbo ciclotimico hanno vari episodi ipomaniacali e depressione. Questi sintomi sono più brevi e meno gravi della mania e dell’episodio depressivo maggiore causati dal disturbo bipolare I o bipolare II. I cicli di questa condizione durano solo un mese o due.

 

Disturbo bipolare non altrimenti specificato

Questo tipo non soddisfa i criteri diagnostici di nessun tipo. Questo tipo include, ad esempio, disturbi bipolari e correlati indotti da determinati farmaci o alcol o dovuti a una condizione medica, come sclerosi multipla o ictus

Il tuo medico o il tuo psicologo ti diranno che tipo di disturbo bipolare hai.

 

Disturbo bipolare nei bambini

La diagnosi del disturbo bipolare nei bambini è controversa. Questo perché i bambini non mostrano sempre gli stessi sintomi bipolari degli adulti. I loro stati d’animo e comportamenti possono anche non seguire i criteri usati per diagnosticare il disturbo negli adulti.

Molti sintomi di disturbo bipolare che si verificano nei bambini somigliano anche ai sintomi di altri disturbi, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Tuttavia, negli ultimi anni, gli operatori della salute mentale studiano di più la condizione nei bambini.

La diagnosi può aiutare la cura del bambino. Possono comunque servire molte settimane o mesi a capire di che si tratta.

Il bambino potrebbe aver bisogno di cure di uno specialista in psicologia dell’età evolutiva.

Come gli adulti, i bambini con il disturbo avranno episodi di umore elevato. Possono sembrare molto felici ed eccitabili. Questi periodi sono quindi seguiti da depressione. Tutti i bambini hanno sbalzi di umore, quelli causati dal disturbo bipolare sono molto pronunciati, di solito più estremi. In un bambino, i cambiamenti di umore e attività devono essere molto diversi dal loro comportamento abituale e dal comportamento di altri bambini.

 

Sintomi maniacali nei bambini

I sintomi dell’episodio maniacale di un bambino causati dal disturbo bipolare possono includere:

  • Comportarsi in modo molto sciocco e sentirsi troppo felice
  • Parlare velocemente
  • Avere problemi a concentrarsi
  • Fare cose rischiose o pericolose
  • Avere rabbia improvvisa
  • Difficoltà a dormire, senza stanchezza dopo l’insonnia

 

Sintomi depressivi nei bambini

I sintomi dell’episodio depressivo maggiore nel bambino, causati da disturbo bipolare possono essere:

  • Basso tono dell’umore o tristezza
  • Dormire troppo o poco
  • Poca energia e interesse per le normali attività
  • Continui mal di testa o di pancia
  • Senso di colpa
  • Troppa o poca fame
  • Pensieri suicidari

 

Altre possibili diagnosi

Alcuni dei sintomi potrebbero essere il risultato di un’altra condizione. L’ADHD e altri disturbi comportamentali possono colpire i bambini insieme al disturbo bipolare. Collabora con il medico per raccogliere i sintomi di tuo figlio. Ciò aiuterà nella diagnosi.

Fare la diagnosi corretta aiuterà il bambino a ricevere le migliori cure e vivere una vita sana.

 

Disturbo bipolare negli adolescenti

Le angosce non sono una novità per il genitore di un adolescente. Gli sbalzi ormonali, oltre ai cambiamenti della pubertà, possono rendere un po’ agitato o emotivo persino l’adolescente più educato. Tuttavia, alcuni sbalzi d’umore adolescenziali indicano problemi più gravi, come disturbo bipolare.

Il disturbo bipolare è più comune nella tarda adolescenza e all’inizio dell’età adulta. Per gli adolescenti, i sintomi più comuni di un episodio maniacale sono:

  • Essere molto felice
  • “Recitare”
  • Comportarsi male
  • Azioni rischiose
  • Usare sostanze
  • Pensare al sesso più del solito
  • Difficoltà a dormire senza poi essere stanchi
  • Difficoltà a concentrarsi

Negli adolescenti, i sintomi più comuni di un episodio depressivo maggiore sono:

  • Dormire molto o poco
  • Mangiare troppo o poco
  • Sentirsi triste e mostrare poca energia
  • Ritirarsi dalle attività e dagli amici
  • Pensare alla morte e al suicidio

La diagnosi e la cura del disturbo bipolare aiutano gli adolescenti a vivere una vita sana.

 

Disturbo bipolare e depressione

Il disturbo bipolare può avere due estremi: “su” e “giù”.

Per essere diagnosticato come bipolare, è necessario un periodo di mania o ipomania. Le persone spesso si sentono “su” in questa fase della malattia. Durante un periodo “su”, potresti sentirti molto energico ed eccitabile.

Alcune persone con disturbo bipolare avranno anche un episodio depressivo maggiore: fase “giù”. Durante il momento “giù”, potresti sentirti letargico, immotivato e triste. Tuttavia, non tutte le persone con malattia bipolare che hanno questi sintomi si sentono abbastanza “giù” da essere etichettate depresse. Per esempio, ad alcune persone, dopo la mania, un umore normale può sembrare una depressione perché hanno provato l’eccesso dalla fase maniacale.

Il disturbo bipolare può farti sentire depresso, ma è diverso dalla depressione. Il disturbo bipolare può causare alti e bassi, la depressione provoca stati d’animo ed emozioni che sono sempre “giù”.

 

Cause del disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia mentale comune, ma è un po’ un mistero per medici e ricercatori. Non è ancora ben chiaro cosa spinga alcune persone e non altre a sviluppare la condizione.

Le possibili cause del disturbo bipolare sono:

 

1. Genetica

Se un genitore o fratello ha il disturbo bipolare, è più probabile che altri familiari sviluppino la condizione (vedi sotto). Tuttavia, la maggior parte di persone con familiari con disturbi bipolari non la sviluppa.

 

2. Il cervello

La struttura cerebrale può avere un impatto sul rischio di disturbo bipolare. Possono aumentare il rischio le anomalie strutturali o funzionali del cervello (nella forma o funzione).

 

3. Fattori ambientali (esperienze)

Non solo ciò che è già in corpo può aumentare il rischio di sviluppare il disturbo bipolare. Anche fattori esterni ed esperienze possono contribuire. Questi fattori includono:

  • Stress eccessivo
  • Esperienze traumatiche
  • Malattie fisica

È più probabile, tuttavia, che più fattori insieme contribuiscano allo sviluppo della malattia.

 

Natura o ambiente, il disturbo bipolare è ereditario?

Il disturbo bipolare può essere trasmesso da genitore a figlio. La ricerca ha identificato un forte legame genetico nelle persone con il disturbo. Se un parente ha il disturbo, le probabilità di svilupparlo sono da quattro a sei volte superiori rispetto a chi non ha una storia familiare della malattia.

Tuttavia, ciò non significa che tutti i parenti con il disturbo lo svilupperanno. Inoltre, non tutti quelli con il disturbo hanno una storia familiare di malattia.

Comunque, la genetica sembra giocare un ruolo nel disturbo bipolare.

 

Diagnosi del disturbo bipolare

La diagnosi di disturbo bipolare I coinvolge uno o più episodi maniacali o episodi misti (maniacali e depressivi). Può anche includere un episodio depressivo maggiore, spesso avviene.

Una diagnosi di bipolare II coinvolge uno o più episodi depressivi maggiori e almeno un episodio ipomaniacale, nessun episodio maniacale.

La diagnosi di disturbo ciclotimico prevede almeno due anni – o un anno in bambini e adolescenti – di vari periodi di ipomania e periodi depressivi (sebbene meno gravi della depressione maggiore).

Per la diagnosi di un episodio maniacale, i sintomi devono durare almeno una settimana o causare il ricovero in ospedale. È necessario avere i sintomi quasi tutto il giorno e ogni giorno durante questo periodo. Gli episodi depressivi maggiori, invece, devono durare per almeno due settimane.

Il disturbo bipolare può essere difficile da diagnosticare perché gli sbalzi d’umore possono variare. È ancora più difficile da diagnosticare nei bambini e negli adolescenti. A queste età gli sbalzi di umore sono comuni.

Il disturbo spesso peggiora se non trattato. Gli episodi possono accadere più spesso o forte. Con un trattamento per il disturbo bipolare condurrai una vita sana e produttiva. Pertanto, la diagnosi è molto importante.

Coltiva il benessere ogni giorno, è facile: seguici su Facebook.

Disturbo bipolare test

Il risultato di un test non basta a fare la diagnosi di disturbo bipolare. Invece, serviranno diversi test ed esami. Ad esempio:

  • Esame fisico. Può servire un esame fisico completo. Possono anche servire esami del sangue o delle urine per escludere altre cause
  • Valutazione e test psicologici. Il medico può indirizzarti a un professionista della salute mentale come uno psicologo o uno psichiatra. Questi dottori diagnosticano e curano condizioni di salute mentale come il disturbo bipolare. Durante la visita, valuteranno la tua salute mentale e cercheranno sintomi del disturbo bipolare
  • Criteri diagnostici. Il manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-V) descrive i sintomi di vari disturbi mentali. Il medico o lo psicologo possono seguire questo elenco per confermare una diagnosi

Il medico può usare altri strumenti e test per diagnosticare il disturbo bipolare in aggiunta a questi.

 

Trattamento del disturbo bipolare

Ci sono diversi trattamenti che possono alleviare il disturbo bipolare. Tra questi ci sono: farmaci, terapia psicologica e cambiamenti nello stile di vita. Anche alcuni rimedi naturali possono essere utili.

 

Farmaci

I farmaci raccomandati possono includere:

  • Stabilizzatori dell’umore, come il litio
  • Antipsicotici, come olanzapina
  • Antidepressivi-antipsicotici, come fluoxetina-olanzapina
  • Benzodiazepine, un tipo di ansiolitico che può essere usato per il trattamento a breve termine

 

Terapia psicologica o psicoterapia

Le terapie raccomandate includono:

 

Terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale è un tipo di psicoterapia. Tu e un terapeuta parlerete dei modi per gestire il tuo disturbo bipolare. Ti aiuterà a capire come pensi. Può anche aiutarti a trovare strategie di coping positive.

 

Psicoeducazione

La psicoeducazione è una terapia che aiuta te ei tuoi cari a capire il disturbo bipolare. Conoscerlo vi aiuterà a gestirlo.

 

Terapia interpersonale e del ritmo sociale

La terapia interpersonale e del ritmo sociale aiuta a regolare le abitudini quotidiane: dormire, mangiare, curarsi, ecc. Ciò può aiutarti a gestire il tuo disturbo.

 

Altre terapie

Altre opzioni di terapia sono:

  • Terapia elettroconvulsiva
  • Farmaci per il sonno
  • Integratori
  • Agopuntura

 

Stile di vita

Ci sono anche alcune semplici cose che puoi fare per gestire il tuo disturbo bipolare:

  • Avere una routine per mangiare e dormire
  • Imparare a riconoscere gli sbalzi d’umore
  • Chiedi a un amico o un parente di aiutarti a seguire le cure
  • Parlare con un medico

 

Rimedi naturali per il disturbo bipolare

Alcuni rimedi naturali possono essere utili per il disturbo bipolare. Tuttavia, è importante non usare questi rimedi senza il parere medico. Potrebbero interferire con i farmaci che assumi.

Alcune erbe e integratori possono regolare l’umore e alleviare i sintomi del disturbo bipolare:

  • Olio di pesce. Uno studio del 2013 mostra che le persone che consumano tanto pesce e olio di pesce hanno meno probabilità di sviluppare il disturbo. Puoi mangiare più pesce per assumere l’olio in modo naturale, oppure prendere un integratore
  • Rodiola rosea. Questa ricerca mostra anche che la rodiola rosea può essere utile per la depressione lieve. Può alleviare i sintomi depressivi del disturbo bipolare
  • S-adenosil metionina (SAM). La SAM è un integratore di aminoacidi. La ricerca mostra che può alleviare i sintomi della depressione maggiore e altri disturbi dell’umore

Coltiva il benessere ogni giorno, è facile: seguici su Facebook.

Suggerimenti per affrontare e supportare

Se tu o qualcuno che conosci ha il disturbo bipolare, non siete soli. Il disturbo bipolare colpisce circa 60 milioni di persone in tutto il mondo.

Una delle cose migliori che puoi fare è educare te e chi ti circonda. Ci sono molte risorse disponibili.

Se pensi di avere sintomi di disturbo bipolare, fissa un colloquio con il medico. Se pensi che un amico, un parente o una persona cara possano avere il disturbo , il tuo sostegno e il tuo supporto sono fondamentali. Incoraggiali a consultare un medico.

Le persone durante un episodio depressivo possono avere pensieri suicidi. Dovresti sempre prendere sul serio qualsiasi discorso sul suicidio.

Se pensi che qualcuno sia a rischio di compiere violenza verso sé o altri:

  • Chiama il 112
  • Resta con la persona fino all’arrivo degli aiuti
  • Nascondieventuali pistole, coltelli, farmaci o altre cose che potrebbero causare danni
  • Ascolta, ma non giudicare, rimproverare, minacciare o urlare

Se tu o qualcuno che conosci state valutando il suicidio, chiedi aiuto a una linea di prevenzione suicidi. Prova il Telefono Amico al numero 199 284 284.

 

Disturbo bipolare e relazioni

disturbo biplolare causePer gestire una relazione, se hai il disturbo bipolare, sii onesto. È la scelta migliore.

Il disturbo può avere un impatto su qualsiasi relazione nella tua vita, soprattutto amorosa. Quindi, sii sincero sulla tua condizione.

Non c’è un momento giusto o sbagliato per dire a qualcuno che hai un disturbo bipolare. Sii aperto e onesto non appena sei pronto. Prova a condividere questi dati per aiutare il tuo partner a capire meglio la condizione:

  • Quando ti è stata diagnosticata
  • Come sono le tue fasi depressive e maniacali
  • Come può aiutarti

Uno dei modi migliori per mantenere un rapporto di successo è quello di seguire le cure. Si ridurranno i sintomi e gli sbalzi d’umore. Con questi aspetti sotto controllo, puoi concentrarti di più sulla relazione.

Il tuo partner può anche imparare come mantenere la relazione sana.

 

Vivere con il disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una malattia mentale cronica. Ciò significa che dura tutta la vita. Tuttavia, puoi vivere una vita felice e in salute.

Il trattamento può aiutarti a gestire gli sbalzi d’umore e alleviare i sintomi. Per ricevere le cure migliori, potrebbe servire una equipe che ti aiuti. Oltre al tuo medico di base, rivolgiti ad uno psichiatra e uno psicologo. Questi dottori possono aiutarti a far fronte ai sintomi del disturbo bipolare che i farmaci non bloccano.

Potresti anche trovare un gruppo di auto aiuto: altre persone che vivono con questo disturbo, un gruppo su cui contare e per chiedere aiuto.

Trovare la cura giusta per te richiede perseveranza. Allo stesso modo, sii paziente. Insieme all’equipe terapeutica, capirai come una vita normale, felice e sana.

Scrivi un Commento